Gilde e Mestieri a Lot

Articolo trasferito dalla precedente versione del sito https://giardinodellefate.wordpress.com

Data di pubblicazione: 20 Ottobre 2011 ©Giardino delle Fate

❈ GILDE e MESTIERI ❈

✧ Masseria ✧

Nella Masseria si svolgono tutte quelle attività che permettono la crescita della amata contrada. È situata a non più di 4 giri di clessidra dal centro di Lot, ed è circondata da campi verdi adibiti ai pascoli ed alle coltivazioni. La Masseria è una comunità indipendente soggetta alle leggi del Granducato di Lot e provvede a quelle lavorazioni utili alla comunità tutta.

La Masseria ha il compito di svolgere le attività agricole, e non solo, necessarie alla popolazione di Lot e dei loro Nobili. L’attività agricola con la lavorazione dei campi è sicuramente importante, come quella della cura e dell’allevamento del bestiame, ma intorno a queste due attività ce ne sono altre altrettanto importanti ed utili per la crescita e la sopravvivenza di Lot e dei suoi cittadini.

Oltre alle attuali occupazioni, un tempo ne esistevano altre, come quella del Pescatore, che nei fiumi e nei laghi intorno a Lot procurava quotidianamente del pesce fresco e rinomato per gli sfizi culinari dei Nobili e della popolazione tutta; il Mastro Macellaio, che si occupava del bestiame, e il Mastro Cuoco, la cui cucina allietava i banchetti, le fiere e i concorsi; il Satiro, che con la sua arguzia divertiva e rallegrava le serate.

La Masseria di Lot è una Gilda Commerciale ad assetto Neutrale; questo vuol dire che i servizi della Masseria di Lot sono rivolti a tutte le razze, a tutti i mestieri e a tutte le Gilde. In virtù dell’assetto neutrale della Masseria di Lot, gli iscritti alla Gilda evitano di prendere posizione di fronte a particolari eventi della vita del Granducato (quali guerre e battaglie), siano queste rivolte all’esterno delle mura di Lot, siano esse rivolte a scontri fra razze o Gilde, limitandosi ad offrire i propri servigi a chiunque li richieda.

La Masseria di Lot provvede a quelle lavorazioni utili alla comunità tutta, come la lavorazione dei minerali, dei metalli e del legno, la costruzione e la vendita di manufatti e gioielli, l’allevamento, la vendita, l’addestramento e la cura di animali, la vendita di incensi e profumi, composizioni floreali, la costruzione e la vendita di strumenti musicali, la preparazione di dolci, le attività di tipo agrario.

Capo della Gilda è il Gran Mastro della Masseria, che vige sui Mastri delle varie categorie (delle Arti, dell’Agraria, Carpentiere, Falconiere, Veterinario e così via).

✧ Detentori dell’Arcana Saggezza ✧

Questa è la storia del Grande Ordine dei Detentori dell’Arcana Saggezza: in una notte buia e tempestosa di molto secoli fa, in un Castello situato in Terre Sconosciute, un piccolo uomo calvo stava leggendo intensamente uno dei suoi tanti libri, egli studia e scriveva sempre, era l’uomo più umile del regno, ma qualcosa stava per accadere…

All’improvviso un vento, che si abbatté gagliardo come un rombo di tuono, aprì le porte del castello, una luce inondò la biblioteca dove il vecchietto si trovava, era la Luce del Bene.

L’uomo, spaventato, cercò di fuggire ma poi si rese conto del dono che gli veniva fatto dall’alto: Lui era il Prescelto. Si udì allora una voce che lo istruiva sul suo compito, egli sarebbe stato il primo grande Saggio, e il suo compito sarebbe stato quello di istruire tutti gli abitanti del Regno.

Naturalmente non poteva svolgere questo grande compito da solo, a lui spettava anche il compito di trovare altri Cittadini meritevoli di acquisire la carica di Saggi. La Luce del Bene prima di congedarsi lasciò al vecchietto il Libro dei Libri, il Libro della Saggezza, la fonte dalla quale egli attingerà per ogni decisione.

Questo libro nessuno lo ha mai visto, solo il vecchietto lo può consultare poiché egli è il Sommo detentore dell’Arcana Saggezza. Guai a chi cercherà di leggere quel Libro, sarebbe meglio per lui non essere mai nato, le potenze del bene si scaglierebbero contro di lui. Da allora molti secoli sono passati e il Sommo detentore dell’Arcana Saggezza, che per svolgere il suo compito fu investito dell’immortalità, sta cercando nuovi saggi, ma solamente coloro che saranno ritenuti degni ne entreranno a far parte.

La Gilda è specializzata nella conservazione della storia di Lot e, più in generale, nel sapere e nelle conoscenze del Granducato, i cui valori sono la fratellanza, l’amore per la storia ed il sapere, la temperanza, l’impegno e il coraggio.

Il Detentore è colui che mette a disposizione del Granducato la sua penna e i suoi ricordi. Suo primo interesse è conservare e tramandare la Storia di Lot e, più in generale, il sapere e le conoscenze del Granducato.

I Detentori dell’Arcana Saggezza curano la conservazione della storia di Lot in ogni suo aspetto, seguono e registrano i grandi avvenimenti nel Granducato, ma curano anche tutti gli usi, i costumi e gli aspetti di vita quotidiana.

A capo della Gilda è i l Sommo Detentore dell’Arcana Saggezza, che guida la Gilda e a lui tutti i membri giurano assoluta fedeltà ed obbedienza. Nomina tutte le cariche interne, presiede il Consiglio e coordina il Depositario, il Guardiano e i Consiglieri.

✧ Confraternita dei Druidi ✧

I Druidi di Lot sono una Confraternita mistica di allineamento Neutrale. Sono contraddistinti da una totale neutralità ed imparzialità, attraverso le quali riescono a valutare il comportamento da tenere di volta in volta per mantenere l’Equilibrio.

I loro poteri derivano da un Approccio Naturale al Misticismo, e consentono di ottenere risultati simili alla Magia ma di origine diversa: derivano infatti direttamente da Terra e dalla Natura.

Scopo primario del Druido è preservare l’Equilibrio, ogni sua azione tenderà a questo fine, senza distinzione tra Bene e Male.

I Druidi studiano e tutelano tutto quello che riguarda la Natura, i suoi ritmi, le sue forze ed applicano un comportamento di Neutralità, in linea con l’azione della Natura stessa, la cui forza ed energia si può estrinsecare nel soave profumo di un fiore o nel vento distruttivo delle bufere.

Essi si avvalgono del Misticismo per entrare in comunione con la Natura e chiederle aiuto, diventando veicolo della sua forza ed utilizzandola a loro volta. Nel rispetto della Grande Madre e in senso di gratitudine per queste concessioni, i Druidi studiano e tutelano tutto quello che riguarda Terra (o Gaia) e la Natura.

A capo della Confraternita è il Gran Sacerdote, è il sommo Druido che si adopera per il bene della Gilda e controlla il corretto comportamento di tutti i Druidi.

✧ Ordine degli Alchimisti ✧

Alannon, un Viandante sconsolato e stanco, una sera nel suo girovagare, si ritrovò a passare per una città dal nome arcano dove decise di pernottare. La Città si chiamava Lot. Entrando in una Taverna della Città per rifocillarsi e trovare un riparo per la notte, egli incontrò un suo vecchio e caro amico, Sir Rocco, che appena lo vide si affrettò ad invitarlo al proprio tavolo; seduti di fronte ad un grosso boccale di sidro, i due iniziarono a parlare e Sir Rocco descrisse all’amico le meraviglie di Lot.

Da guida della Città, quale questi era, accompagnò Ser Alannon a far visita a tutti quei luoghi della città che egli riteneva belli ed importanti, e man mano che Alannon li vedeva, s’innamorava sempre di più di quel luogo. Di buon mattino Alannon iniziò a passeggiare per le vie della Città e decise di porre in questa terra piena di promesse la propria dimora.

Lui, l’Alchimista errante, dopo anni di vagabondare per scoprire i più reconditi segreti della Scienza Alchemica, aveva trovato casa, un posto e delle persone cui donare il proprio sapere. Iniziò subito ad incontrare altri Cittadini che erano interessati all’Alchimia, la scienza conosciuta già dai Cinesi e dagli Egizi dal II secolo, la scienza madre, nata per trasmutare i metalli in oro e per ricercare l’Elisir di lunga Vita, di cui solo lui conosceva la formula, trovata in uno dei testi che erano conservati anticamente dai Sacerdoti del Tempio Egizi.

A pochi e selezionati Adepti, Alannon assegnò il compito di custodire i segreti delle tre Materie Acqua, Terra, Aria di cui tutte le cose sono fatte, assieme al Fuoco il quarto e più importante, nonché pericoloso elemento, del quale egli si assunse tutte le responsabilità divenendone il Custode; gli Adepti divennero sempre di più, fino a quando, nella loro lungimiranza e saggezza, i Nobili di Lot, nelle persone del Conte Thorm e del non ancora Conte, Lord Petrus con la benedizione della Somma Sacerdotessa Urania, convocarono Ser Alannon alla propria presenza affidandogli il difficile compito di fondare, seguire e far crescere “L’Ordine degli Alchimisti di Lot” per il bene dell’intera popolazione, per creare nuove pozioni e preparati per far meglio vivere i propri cittadini.

Questo non è che l’inizio della Storia… l’avventura degli “Alchimisti di Lot” è così cominciata, e Ser Alannon e i suoi Adepti hanno così iniziato il vero e duro lavoro di rendere, con i propri servigi, la vita a Lot un po’ migliore, onde meritare la fiducia che i Nobili hanno riposto in loro e non tradire le attese che i Cittadini hanno nei confronti di questo nobile Ordine… e che Themis li aiuti…

Hanno diverse finalità: ricercare e produrre, tramite l’antica Arte dell’Alchimia, prodotti chimici, quali medicinali, pozioni speciali, pietre della forza e della mente, per aumentare i benefici alla popolazione di LOT; custodire e perorare lo studio dell’Antica Arte dell’Alchimia che fonde insieme scienza e misticismo, custodire i segreti della trasmutazione degli elementi, praticare e studiare l’essenza contenuta in essi, per sempre meglio creare nuovi e più potenti cure fino ad arrivare alla creazione della Pietra Filosofale, la quale è la cura di tutti i mali dell’uomo e dona l’EliXir di lunga vita; aiutare la popolazione di LOT a conoscere e realizzare la Propria “LEGGENDA PERSONALE”, Mantenere i Contatti con “L’ANIMA DELL’UNIVERSO”.

A capo vi è il Maestro degli Alchimisti, che coordina i Custodi dei Quattro Elementi, e tutti gli altri Alchimisti, nonché i loro apprendisti.

✧ Consiglio Delle Razze ✧

Il Consiglio delle Razze si occupa della organizzazione delle dodici Razze a Lot. In pratica si cura di ricostruirne la storia della loro venuta a Lot, ne riconosce le stirpi e le organizzazioni interne ed è preposto ad ufficializzare il tutto mediante voto del Consiglio Supremo.

Compito del Consiglio è anche ricondurre il comportamento delle varie razze alla coerenza, nei casi appunto di comportamenti incoerenti da parte di viandanti, cittadini e tutti, in base alla razza, una sorta di “Educatori delle Razze”.

Dalla sua approvazione, il Consiglio delle Razze (che era partito con due sole Razze organizzate) ha cercato di portare avanti l’ardito progetto di dare un background ed un’organizzazione (stirpi, casate, famiglie, storia delle razze, delle stirpi… e raccolta delle storie che caratterizzano alcuni personaggi) a ciascuna delle dodici Razze di Lot. I risultati ottenuti sono stati l’organizzazione “definitiva” di Elfi, Demoni, Mannari, Fate, e l’avviamento dell’organizzazione di Angeli, Mezzelfi, Umani, Nani, Vampiri.

L’obiettivo è di poter ufficializzare dei progetti omogenei per le dodici Razze, e questa Gilda ha più volte collaborato anche con altre Gilde, in special modo per i rapimenti da parte di Honorius o di sfide e duelli suicidi con Horren, e per la guarigione delle Fate, creando la pozione per salvarle di concerto con gli Alchimisti. A questo vanno aggiunte le Feste e gli eventi mondani tenutisi sotto l’egida del Consiglio delle Razze.

✧ Sacro Ordine del Leone ✧

Il Sacro Ordine del Leone è una Gilda combattente di allineamento positivo ispirata, storicamente e moralmente, ai Cavalieri Templari di Gerusalemme, votati al sacrificio, all’umiltà intesa come onore del giusto e al coraggio.

Lo scopo principale dell’Ordine è di portare a Lot lo spirito cavalleresco e combattivo, come abilità nell’uso delle armi e come esempio di saggezza e carattere; a tale scopo i Leoni affinano le tecniche di combattimento, e ricercano l’equilibrio interiore affinché le loro azioni non siano mai dettate da violenza gratuita e da propositi di vendetta o di rivalsa personale.

Essi si perfezionano nell’Arte della Guerra e, in pieno spirito Templare, acquisiscono la Saggezza e la Conoscenza, per meglio interagire con le Razze e Gilde di Lot.

Il Sacro Ordine del Leone protegge la libertà dei cittadini di Lot; ogni abitante, dal più nobile al più povero, potrà richiedere la protezione, militare o spirituale, dei Cavalieri dell’Ordine nel nome della VERITÀ, dell’ONORE e della GIUSTIZIA; essi però non sono tenuti a rispondere a richieste di intervento da parte di coloro che si trovino in situazioni di pericolo a causa di loro sfide o provocazioni.

I Cavalieri del Sacro Ordine del Leone collaborano con le istituzioni di Lot per il mantenimento della giustizia, impugnando le armi e chiedendo di essere schierati in prima linea contro il nemico quando necessario; essi impegnano una lotta eterna contro il Male e chi lo serve, nell’osservanza del SEGRETO di cui solo il Gran Maestro è depositario e di cui sono in minima parte a conoscenza gli alti Dignitari dell’Ordine, difendendolo a costo della vita, combattendo al massimo delle loro capacità e del proprio potenziale d’offesa.

i Cavalieri dell’Ordine onorano la Dea Themis, rispettano i Nobili, le leggi, le istituzioni edil governo di Lot, i Master delle altre gilde e le alte cariche del Granducato; si comportano in modo impeccabile, usano il Voi e la carica od il rango della persona alla quale si rivolgono.
Il Sacro Ordine del Leone è diviso in due Gran Priorati: Gran Priorato Militiae Templi e Gran Priorato Sacri Sigilli.

✧ Vestali del Tempio di Themis ✧

Le Vestali del Tempio hanno una struttura di tipo Confraternita. Si ispirano alle Vestali della storia antica ma senza volerne costituire un pedissequo adattamento.

La Gilda si propone di rappresentare qualcosa di originale e nuovo, pertanto la tradizione storica non costituisce in alcun modo un vincolo. Intento delle Vestali del Tempio è rendere onore alla Dea Themis con preghiere e cerimonie, e prendersi cura del suo Tempio occupandosi della Sacra Fonte e del Sacro Braciere, custoditi all’interno del Tempio stesso.

Il loro scopo e il loro fine è puramente spirituale. Mantengono viva l’Immagine della Dea attraverso le loro preghiere e le cerimonie, cercando di estenderne il culto a tutti i Cittadini del Granducato.

Una vestale è pia, devota al culto di Themis, animata da buoni sentimenti, pacifica, gentile ed altruista nei confronti del suo prossimo, chiunque esso sia.

La VESTALE MAJOR è la guida delle Vestali, colei che custodisce il Sacro Specchio, unico strumento per riaccendere il Sacro Fuoco in caso di spegnimento. Ha la responsabilità dell’operato, del comportamento e dell’osservanza delle Leggi all’interno di Lot, ed il potere di espellere dalla Gilda chi non segue le regole o chi non si dimostra degno della Veste che indossa. Ella custodisce e cura il Diario delle Vestali.Data la lunghezza dell’articolo, il post è stato diviso in più pagine:

Info Post

loading...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per usufruire delle complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione.
PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Giardino delle Fate utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso l'apposito pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi