Gli Spiriti della Natura (Elementali)

Articolo trasferito dalla precedente versione del sito https://giardinodellefate.wordpress.com

Data di pubblicazione: 16 Settembre 2011 ©Giardino delle Fate

Come evocare gli Spiriti della Natura

Per meglio contattare e cogliere le energie che queste Creature ci mettono a disposizione, sarebbe bene trovare un luogo che ci ispira serenità, possibilmente all’aperto e in mezzo al verde, se la stagione o l’ambiente lo consentono, e concederci almeno una passeggiata…

Comunque, per sentirsi vicini alla Natura in una delle sue innumerevoli manifestazioni è sufficiente guardare dalla finestra, portare l’attenzione sulle piantine di casa, concentrarsi sullo scorrere dell’acqua o sulla fiamma di una candela o del caminetto acceso per qualche minuto, sempre e comunque respirando profondamente.

Respirare profondamente di fronte a ciò che si osserva aiuta ad integrarne l’energia ed attivarne la funzione: cerchiamo sempre di respirare in profondità, coinvolgendo non tanto la gabbia toracica quanto l’addome, per dare spazio al diaframma, e a maggior ragione ricordiamoci di farlo quando siamo di fronte ad uno degli spettacoli che Madre Natura ci offre, o quando ci troviamo davanti ad un’immagine che ne evoca le Forze.

Quando siamo di fronte alla Natura, così come di fronte alle immagini degli Spiriti che la popolano, troviamo una posizione comoda che ci consenta di percepire il nostro corpo fisico come un canale di comunicazione tra Cielo e Terra, e lasciamo alla Terra tutto il nostro peso, appoggiandoci saldamente alla base (la pianta dei piedi se rimaniamo eretti, il bacino e/o le gambe se siamo seduti, o ancora la schiena se sdraiati), in modo da sentirci bene allineati e rilassati allo stesso tempo.

Poi respiriamo profondamente, immaginando di accogliere in noi le forme e i colori di ciò che abbiamo di fronte quando inspiriamo, e di essere noi ad entrare in quello spazio quando espiriamo. A questo punto dovremmo essere pronti ad accogliere il messaggio, e se il nostro cuore sarà aperto all’ascolto, sapremo certamente cogliere qualcosa che affiora, al di là delle parole…

♥ Messaggi dagli Spiriti della Natura ♥

Gli Spiriti della Natura, generalmente tanto sottili, sensibili e riservati da celarsi accuratamente allo sguardo umano, si rivelano in realtà amichevoli e solleciti alleati di chiunque sia rispettoso nei loro confronti, e nei riguardi della Natura vivente in tutte le sue forme e manifestazioni.

Esercitandosi un poco è possibile imparare almeno a percepirli, se non proprio a vederli. Inoltre, essendo costituiti da materia Eterica, sottile, che permea quella più densa del nostro mondo fisico, essi hanno forme perlopiù indistinte, ma sensibili al nostro pensiero o alle nostre aspettative, per cui tenderanno ad apparirci nella forma in cui ce li aspettiamo, o comunque piuttosto simili a noi per quanto di dimensioni differenti.

Se apriamo il nostro cuore, ciascuno di loro con arguzia, grazia e leggerezza può trasmetterci un messaggio, regalandoci l’opportunità di connetterci con una qualità peculiare dell’Elemento a cui appartiene, ed invitandoci a mettere in pratica un piccolo suggerimento per migliorare la nostra vita.

Scegli uno Spirito della Natura…

Per cogliere i messaggi che questi Esseri custodiscono od ottenerne l’aiuto, basta aprirsi al contatto con la Natura e alla visione di una tra le dodici seguenti immagini che li ritraggono: l’immagine si può scegliere in maniera apparentemente casuale, certi che la scelta sarà guidata da Ispiratori Invisibili, oppure deliberatamente, affidandosi all’intuizione o all’attrazione esercitata dal colore o dalla “posa” che lo Spirito rappresentato ha assunto per farsi ritrarre…

Inoltre, ogni Spirito ha un proprio Nome Segreto, impossibile da pronunciare per il nostro apparato fonatorio, troppo rudimentale per poter riprodurre suoni tanto particolari e “sottili”. Tale Nome ne contraddistingue e ne racchiude l’Essenza, il potere e la funzione.

I nomi di questi dodici Spiriti della Natura, sono quanto di più simile e consonante alle vibrazioni sonore originali, e quindi all’Essenza degli Spiriti stessi. Alcuni di questi nomi potrebbero anche avere un significato in qualcuna delle nostre lingue umane, ma i Piccoli Spiriti ci tengono a precisare che sono i suoni che contano, e cantare i loro nomi facilita il contatto con essi e con le loro funzioni.

Quindi pronunciare o addirittura cantare il nome di questi Spiriti non solo ci aiuta a contattarli, ma ci consente di far vibrare e risuonare le qualità e le funzioni che quei suoni rappresentano.

Note di pronuncia dei nomi degli Spiriti:

ph” = “f“; “y” = i; “w” = “u“; “oo” = “uu“; “j” = “g

I nomi che terminano in “iya” hanno l’accento sulla “i“.

❀ ALTRI SPIRITI DELLA NATURA ❀

☆ Lumiera ☆

Spirito buono e protettore, è un piccolo fuocherello chiaro che emana luce fioca. Solitamente ha forma ovale e dimensioni variabili (può raggiungere i 60 cm di altezza). Era solita accompagnare di notte viaggiatori, carrettieri, bambini e adolescenti illuminandogli la strada, senza nuocergli in alcun modo.

☆ Fada ☆

Le Fade sono delle anguane, esseri fatati femminili che abitano zone montane e pedemontane. Hanno statura modesta e difficoltà di deambulazione: al posto dei piedi spesso presentano zoccoli. Di giorno vivono nascoste tramutate in serpenti, e si manifestano solo nelle ore notturne.

☆ Martoreo ☆

È uno degli esseri del Mondo di Mezzo meno conosciuto dal punto di vista fisico. Dotato di velocità e scaltrezza soprannaturali, sta ben attento a non cadere nelle grinfie degli agricoltori che lo cacciano incessantemente. Diffuso in zone montane e pedemontane del Veneto, di lui sono noti solo alcuni particolari: sembra essere una martora, con pelo fulvo e con lievi tratti somatici umani.

☆ Rosteo ☆

Di lui si sa molto poco, anche perché è un essere della notte e colpisce le sue vittime solo col favore delle tenebre. Il suo ingannevole aspetto è quello di un comune rastrello da fienagione. I suoi denti sono ricurvi e sembrano allertare le possibili vittime sulle sue famose caratteristiche vampiresche.

☆ Sanguaneo ☆

Il Sanguaneo è un folletto molto vivace e “saltellante” che ama divertirsi alle spalle degli esseri umani. È vestito con scarpe, giacca e cappello rosso. Colpisce soprattutto le fanciulle, attratte da ingannevoli offerte di mazzolini di fiori, ed i cavalli, di cui ama intrecciare le crine (code e criniere), facendoli imbizzarrire con tanto di bava alla bocca.

☆ Striga ☆

La Striga è ovunque dotata di poteri magici, derivanti da patti col Maligno. Vive in uno stato di emarginazione, ma può essere anche molto vicina a noi. Gira sempre sola e può trasformarsi in gatto nero, per compiere malefici e partecipare ai raduni con altre Strighe per rinnovare il potere. Conserva i “Pignatei”, indispensabile strumento per i suoi malefici e per creare sofferenze fisiche o gettare il malocchio.
Si avvale di oggetti che la vittima lascia incustoditi (biancheria, pettini con capelli, capi di vestiario e così via).


Spiriti delle fonti,
degli stagni e dei prati,
spiriti curiosi e benevoli,
a volte burloni e dispettosi,
sono attorno a noi numerosi
come foglie sugli alberi 

Info Post

loading...

2 commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per usufruire delle complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione.
PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Giardino delle Fate utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso l'apposito pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi