Fate

Non ci vuole molto per far felice un saggio,
nulla invece può rendere contento uno stolto…
ecco perché nella gran maggioranza, gli esseri sono infelici.
Il potere non è solo quello che possiedi realmente,
ma quello che i tuoi nemici pensano tu abbia.
Ora ascolta la parola delle Fate
quando era oscuro il nostro cammino
che ora alla luce innalziamo:

“Altro non siamo che una fila errante d’ombre magiche,
che vengono e vanno…”

Una Fata è un mistero…
non c’è che affidarsi al suo viso
…e all’ispirazione dell’incomprensibile cuore…

Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso
…e si usa l’arte per guardare la propria anima…
Ma è come un sogno fragile
ché a breve tempo dura la giovinezza bella
…sul capo subito pende dell’essere…
La funesta, la spaventosa vecchiezza
odioso, insieme, e deforme lo rende…
…gli occhi e l’animo avvolge
li rovina e li offusca…

Bellezza è l’eternità che si contempla in uno specchio
…e noi siamo l’eternità e noi siamo lo specchio…

È inutile temere ciò che non si può evitare
…diffidenza, scaltrezza, persuasione…

Siamo Stelle? Siamo Vita?
Allora cosa siamo?
Siamo.

Le stelle fluttuano su dolci parole inutili…

 

C’è una favola meravigliosa che narra di una povera orfanella che non aveva né famiglia né qualcuno che le volesse bene.
Un giorno, sentendosi particolarmente triste e sola, si mise a camminare per i boschi e vide una bellissima farfalla imprigionata in un rovo. Più la farfalla si dibatteva per riconquistare la libertà, e più le spine si conficcavano nel suo fragile corpo. La giovane orfanella con delicatezza riuscì a liberarla.

Invece di volare via, la farfalla si tramutò in una bellissima Fata. La ragazzina si sfregò gli occhi perché pensava di aver avuto un’allucinazione.

«Per ricompensarti della tua straordinaria bontà» disse la fatina buona «esaudirò qualunque tuo desiderio.»

La ragazzina si fermò un attimo a riflettere, poi disse: «Voglio essere felice!»

La Fata dichiarò: «Molto bene.» Si chinò su di lei e le sussurrò qualcosa in un orecchio. Poi svanì.

La ragazzina, divenuta ormai grande, appariva felice come nessun altro sulla terra. Tutti le chiedevano il segreto della sua felicità. Ma lei si limitava a sorridere e rispondeva: «Il segreto della mia felicità, consiste nell’aver dato ascolto ad una fatina buona quando ero piccola.» Poi divenne vecchia e quando fu in punto di morte, i vicini le si fecero attorno, temendo che il segreto della felicità svanisse con lei.

«Per piacere» la pregarono «rivelaci ciò che ti ha detto la fatina buona.»

La cortese vecchietta sorrise e dichiarò: «Mi disse che tutti, per quanto sicuri di sé, e non importa se giovani o vecchi, ricchi o poveri, hanno bisogno di me.»

La felicità di ogni essere umano risiede nella fiducia costante nei sogni
e nella magia dei popoli incantati, lontani ma vicini a noi…
nell’aiuto e nella libertà che conferiscono alla nostra esistenza…
liberi di sognare, di immaginare, liberi di vivere…

 

 La Fata
Alcuni tipi di Fate
La Magia delle Fate
Il Regno delle Fate
Feste delle Fate

Danze e Musiche Fatate
I Cerchi Fatati
Rituali delle Fate
 Alfabeto di Feridia, Antica Lingua delle Fate
Comandamenti delle Fate
Le Fate e i Colori (Alfabeto dei Colori)
Le Fate e i Fiori (Alfabeto dei Fiori)
Le Fate e la Natura
★ Gemme e Metalli delle Fate
Le Fate dello Zodiaco
 La Fata dei Sogni
In volo con le Fate…
Cucinare con le Fate
 Come attirare le Fate
Memorie di una Fata
Calendario delle Fate

4 commenti

  1. Sito splendido e molto interessante.Non esiste soltanto ciò che si può vedere e toccare,ma son molte di più le cose invisibili e intangibili e prova ne sia che la materia oscura,questo fantasma dell’universo,occupa oltre il 75 % dello spazio cosmico…..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *