La Luna nel Karma: Luna Nera e Nodi Lunari

Articolo trasferito dalla precedente versione del sito https://giardinodellefate.wordpress.com

Data di pubblicazione: 12 settembre 2011 ©Giardino delle Fate

Significato Karmico della Luna

La Luna, nel Tema Natale, rappresenta di solito la figura materna e più in generale l’infanzia e i sentimenti, ma difficilmente la si associa alla memoria, al passato, e a tutti quei ricordi emotivi che spesso lasciano una traccia indelebile nella nostra esistenza, per cui viene abbastanza naturale pensare a questo corpo celeste come ad un capace “archivista” del nostro Karma, una sorta di contenitore dei ricordi non solo di questa vita, ma anche di quelle precedenti che in parte ancora oggi influenzano i nostri comportamenti, e più in generale la nostra esistenza, soprattutto nella sfera relazionale.

La Luna in modo specifico, a livello karmico, presiede a quell’insieme di esperienze che abbiamo accumulato in vite anteriori dove forte è stato l’impatto emotivo, ovvero è probabile che la posizione della Luna nei segni e nelle case, possa indicare il tipo di esperienza emotiva che è stata più determinante e forte nella vita passata, e soprattutto la sensazione che ha lasciato con cui oggi siamo costretti a fare i conti.

600

Generalmente, in presenza di aspetti armonici (trigoni, sestili ed alcune congiunzioni), si tratta di esperienze positive riguardanti vissuti familiari sereni o nei quali si è già fatto un lavoro di rigenerazione karmica, per cui nell’attuale vita non si presentano grossi problemi e, in linea di massima, non dovrebbero esserci problematiche inerenti alla stabilità del nucleo familiare. Inoltre è possibile che sia proprio la famiglia d’origine a sostenere e a dare un’ottima base iniziale per poter sperimentare un insieme di cose che favoriscono notevolmente la nostra realizzazione personale, nonché quella spirituale.

Ma, se ci sono invece aspetti dissonanti (quadrature ed opposizioni), è molto probabile che le precedenti vite siano state vissute non tenendo conto dei bisogni e della sensibilità di coloro che ci vivevano accanto e soprattutto credevano in noi, dandoci fiducia, tanto da rinunciare anche ad una propria autonomia.

Questa nostra eventuale leggerezza o irresponsabilità nei riguardi dei rapporti interpersonali elaborata in vite anteriori, si può tramutare in questa con un eccessivo carico delle responsabilità familiari, od un rapporto abbastanza difficile e complesso con la figura materna o con la propria famiglia d’origine, tanto da influire persino nella creazione serena di un proprio nucleo famigliare, o semplicemente in un vissuto emotivo profondamente coinvolgente con il proprio partner e talvolta anche con i figli.

Ovviamente, essendo sempre tutto in movimento, anche nello Zodiaco non c’è nulla di definito in assoluto. In genere il lavoro per liberarsi dal Karma delle passate esistenze inizia intorno ai 28-30 anni, in coincidenza del passaggio di Saturno di transito su quello di nascita, e viene portato a termine verso i 40-42 anni, quando Urano di transito si oppone alla sua posizione natale e sancisce l’ingresso definitivo nella seconda parte della vita, quella in cui si è maggiormente liberi dai condizionamenti del passato (di questa, come delle passate esistenze) e maggiormente disposti a portare avanti ciò che all’atto della presente incarnazione abbiamo deciso di realizzare.

Tuttavia, per aiutare a sbloccare i condizionamenti karmici relativi alle problematiche emotive-lunari, sono molto importanti anche i transiti di Chirone, il quale insegna a guarire le proprie ferite emotive, a diventare adulti e a saper perdonare gli altri, ma anche e soprattutto noi stessi, visto che talvolta alcuni condizionamenti karmici restano tali per tutta la vita semplicemente perché non ci permettiamo il perdono, e così ci irretiamo in dolorose chiusure emotive che non portano a realizzare quello che è il nostro nuovo progetto esistenziale.

❖ Nodi Lunari ❖

nodi lunariIn Astrologia Karmica i Nodi Lunari collegano una Reincarnazione con la successiva.
Il Nodo Lunare Sud raccoglie tutte le esperienze che l’Anima ha acquisito ed accumulato nelle sue vite precedenti, indica le abitudini negative che hanno improntato la fisionomia dell’Anima di una persona. Il Nodo Nord, diametralmente opposto al Sud, indica invece la direzione verso la quale andiamo nell’attuale vita, e spinge quindi l’Anima alla crescita e alla futura espansione. Pertanto, esaminando l’asse dei Nodi, è possibile sapere da dove proviene l’Anima e, soprattutto, verso dove sta procedendo.

Ogni 18/19 anni i Nodi ripassano sulla loro posizione Natale, rappresentando per l’individuo una possibilità di rinascita e di riscatto dal proprio Karma. La posizione dei Nodi per segno e per casa, fornisce preziose informazioni che possono aiutare una persona a progredire spiritualmente.

Tecnicamente i Nodi Lunari sono i due punti del cielo in cui l’orbita che la Luna percorre intorno alla Terra, incontra l’eclittica (luogo dei punti toccati dal Sole nel suo moto apparente) e sono quindi due punti puramente teorici. La Luna interseca l’eclittica in due posizioni: verso Nord, determinando quindi il Nodo Nord, o Nodo Ascendente, di cui si può trovare la posizione nelle Effemeridi, e verso Sud, nella posizione diametralmente opposta, che dà quindi il Nodo Sud o Nodo Discendente.

Se uniti, questi punti formano una linea da Est a Ovest e sempre retrograda. I cinesi chiamavano questi due punti Testa e Coda di Drago, gli indiani Rahu e Ketu. Quando il Sole e la Luna si trovano su questa linea, la linea dei nodi lunare, in congiunzione od opposizione, si ha un’eclissi di Sole o Luna.

I Nodi progrediscono di 3 minuti d’arco al giorno, in senso inverso ai pianeti, compiendo pertanto un movimento retrogrado. Questa retrogradazione conferisce ai Nodi un significato particolare che si ricollega al Karma.

Il Nodo Lunare Nord (Nodo Ascendente) e Nodo Lunare Sud (Nodo Discendente) rappresentano dunque per l’Astrologia Karmica il passato ed il futuro della nostra esistenza “astrale”. Detto in altri termini i nodi lunari costituiscono il ponte che collega le vite precedenti ed il bagaglio che da queste ci portiamo dietro (Nodo lunare Sud), e la vita che stiamo vivendo ora, poiché, tramite la stessa, si può raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissi quando abbiamo scelto di rinascere (Nodo lunare Nord). Questo è sostanzialmente il significato dei Nodi Lunari per l’Astrologia Karmica.

Sia ben chiaro però, che l’Astrologia Karmica e i Nodi Lunari non dicono se siamo stati un capo-tribù, un assassino, piuttosto che un eroe di guerra; se siamo vissuti in Cina, in Italia o in Messico. I Nodi Lunari secondo l’Astrologia Karmica indicano invece quali siano stati i vizi o virtù ai quali abbiamo dato la precedenza in quelle vite.

Ora siamo chiamati a vivere anche altre situazioni od emozioni, o comunque diverse qualità di vita, in modo che la nostra Anima possa avere la maggiore conoscenza possibile. La finalità dell’Astrologia Karmica è di affinare la qualità della nostra coscienza, in modo da raggiungere la Perfezione.

Per calcolare i vostri Nodi Lunari e la Lezione Karmica, cliccare qui

♦ Luna Nera ♦

lunaLa Luna Nera e il suo perigeo (il punto opposto) rappresentano la spinta della natura animale che tende al divino. O, in forma più semplice, le ossessioni degli istinti primordiali “tabù” che possono essere trascese e trasformate costruttivamente per evolversi.

La Luna Nera indica una mancanza patita, indipendentemente che sia reale o meno, che “urla” per ottenere ciò che (sente) le è stato negato. Questo “urlare e pretendere” imbavaglia il desiderio che, allora, si mostra attraverso l’esasperazione del punto opposto.

È, come spesso accade in una lite fra amanti, quando si discute per questioni futili che non sono altro che un paravento: il vero problema è troppo importante, vitale per riuscire ad affrontarlo direttamente. Fino a che non se ne diventa consapevoli le reazioni usciranno esasperate ed incontrollabili, smuovendo paure ed ossessioni che, assurdamente, allontanano e rifiutano proprio ciò che si brama o lo perseguono con tale prepotenza e rabbia, non necessariamente manifeste, da renderlo irraggiungibile.

Si viene così a creare una situazione paradossale: da un lato la Luna Nera vuole colmare il vuoto che sente, ma aspira anche alla perfezione del proprio desiderio e, pertanto, diventa esigente nei confronti delle pulsioni “grezze” coinvolte, a volte, fino a reprimerle (in questo sostenuta dai tabù dell’opinione pubblica). Dall’altro la coda (il punto opposto) istiga reattivamente ad una trasgressione dimostrativa, che tira fuori il peggio tanto più viene repressa.

La Luna Nera immancabilmente crea complicazioni nell’interazione con l’altro, in particolare nella sfera (casa) in cui le modalità (segno ed eventuale pianeta) si alterano. Inoltre, poiché la Luna Nera tocca le più “oscure” profondità dell’essere, la sua influenza caratterizza inequivocabilmente la sfera sessuale.

La complessità del conflitto ingenerato dalla Luna Nera è in gran parte conseguente alla “opinione pubblica”, che etichetta come anomala ogni tendenza individuale non omologa al modello imposto, anche al di là del criterio bene-male. Questo condizionamento giudicante, la cui minaccia latente è “bollare con l’emarginazione”, innesca il meccanismo del senso-di-colpa/paura-del-castigo, che si sovrappone alla naturale pulsione verso la rigenerazione della funzione, atrofica, utile ad armonizzare la totalità dell’Essere: essendo atrofica, cioè non essendo stata nutrita, ha bisogno di venire sostentata, sperimentata e perfezionata e… “sbagliando si impara”.

Dunque non dovrebbe venire assolutamente repressa (cosa che rappresenta un reflusso con conseguente “intossicazione”), bensì supportata e indirizzata. Reprimerla, unica vera “colpa”, non lascerà indenni non rappresentando una soluzione, così come la trasgressione dimostrativa, in linea col senso correntemente datole di “eccedere i limiti posti dalla norma (sociale)” a cui, anche se reattivamente, si resta sottomessi, altrimenti non si sentirebbe il bisogno di dimostrare. È nel suo significato etimologico che trasgredire significa liberarsi dalle ossessioni, paure e vergogna che genera, e riuscire a trovare una nuova espressione libera e creativa.

Nel Tema Natale la Luna Nera individua “il problema di fondo”. Focalizza la questione ed indica come “riscattare” la parte di sé imbavagliata dall’ambiguità, per qualche motivo comprensibile o meno, necessaria a definire la propria totalità. I transiti del momento (in casa e in aspetto ai pianeti natali) pongono, invece, un problema temporaneo (per la durata del transito) che viene portato alla luce, ed il cui superamento rappresenta un aggiustamento efficace alla risoluzione del problema di fondo.

La manifestazione del transito ha, in linea di massima, le stesse modalità e caratteristiche delle posizioni della Luna Nera Natale in Segno, Casa e congiunta ai Pianeti. Fa emergere le problematiche dell’energia e del settore che tocca, o pone una sfida rispetto a queste per evolversi. Nel considerarli bisogna, comunque, tener presente le indicazioni della Luna Nera Natale. A volte la Luna Nera mette in evidenza un punto dolente del Tema, sottolineando l’urgenza di trovarne la soluzione o farsene una ragione (transitoria), per rivedere qualcosa e poter procedere.

Ad esempio: un Sole in Sagittario con la Luna Nera in 9 casa o congiunta a Giove (entrambi in analogia col Sagittario), può avere difficoltà a manifestare liberamente le qualità solari. Qualcosa intralcia e potrebbe venire inquadrato dagli aspetti alla Luna Nera e al Sole, ma anche da quant’altro in riferimento con 9 casa/Sagittario.

Insomma, congiunta ad un pianeta ne esaspera gli aspetti, indicando che la sua funzione ed il settore in cui si trova (o anche quello che governa), devono essere “aggiustati”.

Data la lunghezza dell’argomento, l’articolo è stato diviso in più pagine:

Info Post

loading...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per usufruire delle complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione.
PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Giardino delle Fate utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso l'apposito pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi