I Kendot

...Fu allora che si accorse dei piccolissimi figli dell'Esistenza, i FOLLETTI. Essi, come estensione dell'Esistenza senza essere intaccati dalla vecchiaia, consigliavano gli Elfi ed animavano, per conto della loro madre, i cuccioli di ogni tipo di creatura e come questi nacquero i KENDOT, nello stesso modo. Simeht allungò una mano e ne afferrò una manciata, il loro grido risuona ancora nella Valle dei Venti. Alcuni Nani presenti riuscirono a strappare dalla morsa di Simeht alcuni Kendot, che si aggrapparono alle…

Magia della Meditazione

Dal latino meditatio, "riflessione", la meditazione è una pratica di concentrazione della mente su uno o più oggetti, immagini, pensieri (o talvolta su nessun oggetto), eseguita a scopo religioso, spirituale, filosofico, o semplicemente finalizzata ad un miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche. Nelle religioni o filosofie orientali come il Buddhismo, la meditazione (vipassana, zazen, samatha) è l'atto di osservare (anche attraverso un'azione di riflessione introspettiva) la mente, alla ricerca di un possibile stato di nirvana. Detto altrimenti, la meditazione è una capacità della…

Banshee

Il grido della Banshee annuncia l'aprirsi della porta tra il mondo della vita e quello della morte. Con l'aspetto di una donna spettrale e talvolta bellissima, la Banshee è una messaggera che viaggia dall'Altro Regno a questo mondo nel momento della morte. Viene di notte e la si può sentire mentre urla e singhiozza vicino a una casa, alla finestra di una camera da letto o negli ospedali quando la morte si avvicina. D'un'attenzione particolare per le famiglie con una "O"…

Lupi e Licantropi

Secondo la leggenda, il Licantropo è un uomo condannato da una maledizione in base alla quale, ad ogni plenilunio, egli inizia a ricoprirsi di peli e a munirsi di zanne, fino a diventare un vero e proprio "lupo feroce", pericoloso ed aggressivo, e in taluni casi letale. Il termine Licantropo deriva dal greco λύκος (lýkos) = "lupo" e ἄνθρωπος (ànthropos) = "uomo", ma esso viene altresì chiamato Uomo-lupo o Lupo Mannaro. Tuttavia, per "licantropo" non sempre s'intende il Lupo Mannaro: quest'ultimo infatti…

Chakra, i Vortici di Luce

I Chakra sono i centri energetici generati dai flussi di energia che compongono i nostri corpi (in sanscrito il termine significa “ruota”, ed indica appunto, l’incessante ruotare di questi centri nei nostri corpi sottili). Sono anche denominati vortici di luce e di energia vibrazionale, o come all’origine, Padma (loto), pertanto figurativamente rappresentati come fiori. Ognuno di essi ha un particolare colore e un diverso numero di petali, mentre al loro interno sono raffigurate forme geometriche, i simboli mistici, denominati yantra,…

Libro dei Simboli Celtici

I simboli celtici rappresentavano l'Energia Divina che dà origine a tutte le cose, attraversando le varie fasi vitali dalla nascita fino alla morte, riprendendo il ciclo infinito mediante la rinascita. Diventati simboli di casate e regni, data la loro particolare forza energetica vengono oggi usati come talismani di varia manifattura, tra ciondoli e pitture murarie nelle case, od anche sotto forma di tatuaggi. Come le Rune, per i Celti nascondevano un significato profondo, il quale veniva trasmesso attraverso nodi e…

I Poteri del Vampiro

poteri speciali vampiri

✧ Poteri e Limiti del Vampiro ✧ I Vampiri sono divisibili in due categorie: vi sono i Vampiri realmente esistenti, che non sono altro che cadaveri posseduti da Demoni, e vi sono invece le famose malattie vampiriche, come l'anemia e corrispondenti: è interessante notare come in un soggetto affetto da una malattia ossea, quest’ultima gli abbia allungato i denti rendendoli appuntiti, reso la sua pelle bianco latte, e il bianco degli occhi tempestato da capillari rossi e viola come mai…

Vita sociale dei Folletti

vita sociale dei folletti

✰ Rapporti con le altre RAZZE ✰ I Folletti sono spiriti della natura allegri, vitali e imprevedibili, ed hanno nei confronti di tutti un atteggiamento piuttosto neutrale e ambivalente. Per loro natura non sono propensi a distinguere tra una razza e l'altra (proprio come tendono a non far distinzioni di censo e titolo), cosicché potenzialmente sono tutti "grandi amici" o "nemici mortali", a seconda dell’umore, della simpatia, o semplicemente dell’aspetto più o meno "gradevole" di chi gli sta di fronte.…