La Notte di San Lorenzo

Articolo trasferito dalla precedente versione del sito https://giardinodellefate.wordpress.com

Data di pubblicazione: 14 settembre 2011 ©Giardino delle Fate

La notte di San Lorenzo è la notte degli innamorati, la notte dei desideri… una Stella filante che si accende improvvisamente, sfrecciando nel cielo, talvolta cambiando colore e spargendo scintille come un fuoco d’artificio…

Le Stelle cadenti hanno da sempre suscitato emozione ed ispirato leggende: si dice che se si esprime un desiderio vedendo la Stella che traccia una scia nel cielo scuro della notte, questo si avvererà.

Tutti gli anni, nei giorni prossimi al 10 agosto, l’appuntamento magico che ci offre il cielo è la pioggia meteorica delle Perseidi, più nota come le lacrime di San Lorenzo.

Si tratta dello sciame di meteore più noto e meglio osservato in tutto il mondo.

Stella cadente

Lo sciame meteorico delle Perseidi, consiste in residui della disintegrazione progressiva della cometa Swift-Tuttle. Le piccole particelle, scontrandosi a gran velocità con l’atmosfera terrestre, danno luogo a scie luminose di altissimo effetto.

Il nome di “Perseidi” è determinato dalla posizione del radiante, il punto sulla volta celeste dal quale sembrano provenire le meteore, situato appena al di sopra della costellazione del Perseo.

La costellazione di Perseo, insieme a Cassiopea, Cefeo, Andromeda, Pegaso, la Balena, fa parte di un grande affresco mitologico.

pegaso La denominazione tradizionale di “Lacrime di San Lorenzo” deriva dal fatto che nel XIX secolo, il massimo della loro frequenza avveniva il 10 agosto, giorno della ricorrenza del Santo.

Vuole la leggenda, che le meteore siano le lacrime di San Lorenzo e che facciano la loro apparizione nella volta celeste proprio il giorno del martirio del santo, da cui la tradizione di chiedere una grazia od esprimere un desiderio. Ai giorni nostri il culmine si è però spostato in avanti di circa due giorni, ovvero nelle notti del 12 e 13 agosto.

Inoltre, in questi ultimi anni la corrente delle Perseidi si è leggermente spostata verso l’orbita della Terra, per effetto della perturbazione gravitazionale di Giove, e ciò ha prodotto un aumento generale della frequenza delle meteore di circa 80-90 meteore/ora, mediamente rilevati dall’inizio di questo secolo.

Come già constatato nel 2010, al giorno d’oggi le frequenze dovrebbero sempre essere, nella notte del culmine, ancora superiori alle 100 meteore all’ora.

stellacadente Tutti con gli occhi su, al cielo, allora, a cogliere le piogge di meteore che sfrecciano nella volta stellare, e come vuole la tradizione, non mancate di esprimere il vostro desiderio nel momento in cui scorgerete la scia luminosa…

Una notte romantica, trascorsa anche semplicemente parlando delle cose di ogni giorno, dei sogni segreti nascosti nel cassetto più in basso, quello che non si apre spesso, e dove non sappiamo cosa abbiamo conservato.

Questo cassetto si aprirà alla prima Stella cadente che vi passerà davanti… e poco importa se la vedranno in tanti, ogni Stella sarà anche la vostra.

E le Fate saranno ad accompagnare la vostra notte di sogno… Una, due notti, da ricordare durante l’inverno. Una notte per innamorarsi o per amarsi, una notte da non dimenticare…

Nella notte di San Lorenzo, la notte dei Desideri…
regalate una Stella, regalate un Sogno…


Info Post

loading...

0 commenti

  1. nel film Pinocchio di Walt Disney, il vecchio Geppetto prega cos^ la Stella dei desideri: Stellina fatata d’argento ammantata che brilli nel ciel, fa in modo, Fatina, che il sogno sia ver. Un’altra preghiera, affinché la fata esaudisca il desiderio espresso, l’ho inventata io, e dice: Stellina fata che brilli lassù, porta il mio sogno al buon Gesù. Ciò che ti chiedo, fa che sia vero, lo chiedo, o fatina, col cuore sincero.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *