Incantesimi di Strega

Articolo trasferito dalla precedente versione del sito https://giardinodellefate.wordpress.com

Data di pubblicazione: 12 settembre 2011 ©Giardino delle Fate

☆ L’INCANTESIMO DELLA PERGAMENA ☆

Il seguente rituale serve per risolvere una crisi nell’attività lavorativa, e va eseguito possibilmente nel luogo dove svolgiamo la nostra attività.

OCCORRENTE: sette lumini banchi, un pezzetto di carta pergamena, una penna con inchiostro nero, filo nero di cotone, una manciata di sale grosso, un piatto vecchio.

Un lunedì di luna calante scriviamo sulla pergamena le motivazioni della crisi, arrotoliamo il foglietto annodandolo più volte con il filo nero e pensiamo intensamente che le nostre difficoltà negli affari siano distrutte dal fuoco.

Accendiamo il primo lumino, accostiamo la pergamena alla fiamma e lasciandola bruciare nel piatto finché non si spegne da sola. Aggiungiamo un po’ di sale e pensando al miglioramento della situazione, lasciamo che il lumino si consumi. Ripetiamo il rito per sette giorni consecutivi facendo in modo che l’ultimo giorno la pergamena sia completamente bruciata; se si consuma prima è segno che la situazione si risolverà più velocemente, ma non interrompiamo l’accensione giornaliera del lumino.

Il settimo giorno gettiamo il sale e la cenere nel water o in un corso d’acqua corrente.

☆ L’INCANTESIMO DEL ROSMARINO ☆

Quest’incantesimo serve per far carriera nell’ambito lavorativo.

OCCORRENTE: un rametto di Rosmarino, un biglietto da visita, un pezzetto di seta verde.

Il rosmarino è un forte catalizzatore e serve per assorbire tutti i generi di negatività, donando protezione ed allontanando le persone invidiose del nostro successo. Avvolgiamo in un pezzetto di seta verde un rametto di rosmarino e il biglietto da visita della società per cui lavoriamo o con la quale desideriamo collaborare. Teniamolo per tutta la notte sotto il cuscino.

L’indomani bruciamo il biglietto da visita e spezziamo il rametto in due parti, una parte portiamola sempre con noi avvolta nella seta, e l’altra lasciamola sul luogo di lavoro, magari in un cassetto, dove nessuno eccetto noi potrà toccarla.

☆ L’INCANTESIMO DELLA FORTUNA ☆

OCCORRENTE: una calamita, un sasso, una moneta, un chiodo, un sacchetto di seta rossa ed un cordoncino rosso.

Questo potente ed antichissimo rituale conosciuto fino ad un secolo fa, può assicurare la fortuna e la felicità a chi lo esegue, fino al punto che chi ne è beneficiato non verserà mai lacrime.

Si effettua un venerdì di luna nuova, in un’ora a scelta dopo il tramonto del sole, ma prima della mezzanotte. Poiché quest’incantesimo funzioni, dobbiamo trovare per strada un sasso, una moneta ed un chiodo e procurarci una calamita. Mettiamo il tutto in un sacchetto di seta rossa e chiudiamolo con un cordoncino rosso.

Abbiamo cura di portare sempre appresso questo talismano, in borsa o in tasca, perché esso è efficace soltanto in prossimità del suo proprietario.

☆ L’INCANTESIMO DELL’ARCOBALENO ☆

OCCORRENTE: una moneta, un Iris, qualche oggetto del colore dell’arcobaleno.

Occhio all’arcobaleno! Quando ci capita di vederne uno, prendiamo una moneta e rivolgiamola verso l’arcobaleno seguendone l’estensione con la mano, pensando intensamente di voler uscire dalla fase di ristrettezze in cui ci troviamo e stringendo con forza la moneta, immaginiamo che essa si moltiplichi trasformandosi in uno scroscio di monete. L’intensa energia elettrica del temporale si trasformerà in una pioggia di fortuna e denaro.

Il più presto possibile acquistiamo da un fioraio un Iris, simbolo dell’arcobaleno, e mettiamolo in un vaso accanto alla moneta e ad oggetti del colore dell’iride. Lasciando agire la Magia per sette giorni senza spostare nulla, riceveremo quanto prima le occasioni che ci permetteranno di riportare la prosperità nella nostra vita.

Nel caso in cui ci fosse bisogno di ottenere al più presto i benefici dell’incantesimo senza poter attendere le condizioni climatiche adatte, cerchiamo un’immagine di arcobaleno intorno a noi (una foto, un disegno…), ed eseguiamo il rituale come se ci trovassimo alla presenza di quello vero.

☆ L’INCANTESIMO DELLA BETULLA ☆

Da tempo la Betulla è considerata una pianta con proprietà ineguagliabili che la rendono differente da tutte le altre piante. Infatti, si dice abbia il potere di scacciare la tristezza ed alleviare gli stati depressivi.

OCCORRENTE: corteccia o foglie di betulla.

Tenere in tasca alcune foglie in un sacchettino evita le situazioni che ci preoccupano, stati d’animo troppo deprimenti. Anche la corteccia della pianta crea lo stesso effetto, l’ideale sarebbe procurarsela personalmente. Quale pianta con caratteristiche di protezione, serve anche per purificare gli ambienti troppo saturi di tensioni e negatività.

☆ L’INCANTESIMO DEI LAPISLAZZULI ☆

OCCORRENTE: un Lapislazzuli da indossare (ciondolo o un anello), o un oggetto ornamentale dello stesso materiale.

A questa pietra ricercatissima di un bel colore blu opaco con inclusioni di pagliuzze dorate, simbolo di ricchezza fin dai tempi dell’antico Egitto, si attribuì la proprietà di arricchire chi lo portava. Proprio per questa ragione è detta anche la “pietra del denaro”; se vogliamo garantirci la sicurezza economica, dobbiamo procurarci (o meglio ancora farci regalare) un lapislazzuli o un oggetto ornamentale costituito da questo materiale.

Se aspiriamo a consolidare le nostre ricchezze è meglio scegliere un soprammobile, che terremo nelle stanza della nostra casa che consideriamo più confortevole. Se invece desideriamo incrementarle tentando la sorte al gioco, conviene portare su di noi un piccolo lapislazzuli di forma circolare, simbolo della continuità di tutte le cose e rappresentazione stilizzata della ruota della fortuna.

☆ L’INCANTESIMO DELLE MONETE ☆

Questo rituale è volto ad attirare la ricchezza in generale.

OCCORRENTE: una moneta, lenticchie secche, stoffa verde, filo verde o dorato.

L’unica difficoltà sta nel reperire la moneta idonea, che dev’essere necessariamente una moneta trovata o ricevuta in regalo, non importa di quale tipo o valore.

Ritagliamo nella stoffa verde due piccoli quadrati (misura multipla di 2 cm) che contengono agevolmente la moneta in questione, uniamoli insieme badando di cucire sempre in senso orario, e lasciando un lato libero per introdurvi il soldo ed alcune lenticchie secche (di numero pari); infine sigilliamo il sacchetto ottenuto con il filo, chiudendolo saldamente e pensando in quel preciso istante che la ricchezza ci accompagnerà per sempre. A questo punto, occorre tenere continuamente il sacchetto a contatto con altri soldi, in tasca o in borsa, senza spendere mai la moneta-talismano.

Se possibile, conviene eseguire questo rito il 31 dicembre: in questa data è tradizione, infatti, mangiare le lenticchie per assicurarsi prosperità per tutto l’anno a venire. Altrimenti, va eseguito in luna crescente. 

☆ L’INCANTESIMO DELLA BILANCIA E DELLA SPADA ☆

Quando vogliamo ottenere giustizia nel campo lavorativo perché ci sentiamo vittime di prevaricazioni ed abusi, acquistiamo un ciondolo che rappresenti una bilancia o una spada: queste figure proteggono da tutte le forme d’ingiustizia, e sono talismani ideali anche per affrontare situazioni di carattere legale.

OCCORRENTE: un ciondolo a forma di spada o di bilancia.

In luna calante, accendiamo una candela bianca sulla quale avremo inciso la frase “giustizia per” ed il nostro nome, tenendo in mano il ciondolo, ed immaginiamo intensamente la condizione attuale che si muta in una situazione per noi favorevole. Lasciamo che la candela si consumi completamente e, quando è spenta, indossiamo il ciondolo avendo cura di portarlo su di noi tutte le volte che ci troveremo nell’ambito di lavoro. 

☆ L’INCANTESIMO DEL MIELE ☆

Questo rituale è stato creato per mettere fine ai litigi tra due o più persone.

OCCORRENTE: un barattolo di miele, due o più chicchi di riso, una candela azzurra.

È molto utile nell’ambito lavorativo, perché aiuta a migliorare i rapporti di collaborazione smorzando gli attriti che spesso vengono inevitabilmente a crearsi. Il miele rappresenta la dolcezza con cui affrontiamo intenzionalmente la situazione: in luna calante poniamo nel barattolo tanti chicchi di riso quante sono le persone con cui desideriamo riappacificarsi e mescolando, facciamoli depositare sul fondo. Accendiamo la candela e mangiamo un cucchiaio di miele, immaginando di rivolgere parole gentili alle persone con cui siamo in contrasto, in modo che esse cessino di ricordare tutti gli attriti.

Lasciamo i chicchi di riso nel miele e tutte le volte che ci sentiamo inclini alla discussione, ripetiamo daccapo il rituale.

☆ L’INCANTESIMO DEL COTONE ☆

Utilizzeremo questo rituale nei momenti in cui ci sentiamo più vulnerabili, sia fisicamente che emotivamente.

OCCORRENTE: un batuffolo di ovatta, essenza di Rosmarino, un sacchetto di seta rossa.

La preparazione è semplice: prendiamo un batuffolo di cotone ed impregniamolo d’essenza di Rosmarino. Lo terremo sempre con noi (in tasca o in borsa), conservato in un sacchetto di seta rossa, avendo cura di sostituire il cotone quando l’aroma di Rosmarino non sarà più percepibile.

Protegge da influenze negative e fortifica il fisico, mantenendoci in buona salute.

☆ L’INCANTESIMO DELLA BOTTIGLIA ☆

Questo è uno dei più antichi sortilegi conosciuti. Serve a scacciare tutte le negatività, proteggere il proprio operato e far sì che gli affari prosperino.

OCCORRENTE: una piccola bottiglia, chiodi, spilli, vasellame rotto, materiale da lavoro.

È conosciuto come “Bottiglia della Strega”, e il procedimento per farlo è molto semplice: mettiamo nella bottiglia alcuni spilli, chiodi, qualche pezzo di vasellame ridotto in frantumi ed un oggetto che rappresenti il lavoro che svolgiamo (se siamo impiegati, basta qualche graffetta). Poi nascondiamo la bottiglietta sul luogo di lavoro, in un posto dove siamo sicuri che nessun altro possa toccarla, oppure portiamola sempre con noi in borsa, se il nostro lavoro ci porta a viaggiare. 

☆ L’INCANTESIMO DEI NODI ☆

Il rituale dei nodi è molto popolare in Magia e praticato fin dai tempi antichi. Quando necessitiamo di attrarre la fortuna in determinati settori della nostra esistenza, procuriamoci un cordoncino di seta e tante candele blu, per quanti sono i settori della nostra vita che vogliamo cambiare o migliorare.

OCCORRENTE: Un cordoncino azzurro, candele blu per quante sono le richieste.

Accendiamo una candela alla volta e per ogni candela facciamo un nodo nella cordicella, pensando ai futuri eventi propizi nell’ambito scelto, immaginando che ogni nodo contenga la fortuna di cui abbiamo bisogno, portiamo sempre con noi il cordoncino e sciogliamo i nodi nel momento reale del bisogno.

☆ L’INCANTESIMO DEL CUCCHIAIO ☆

Questo rituale serve per far ritornare la fortuna nel momento in cui tutto sembra contro di noi.

OCCORRENTE: un cucchiaio vecchio.

Spesso ci possono capitare inconvenienti a ripetizione, in questi casi per far si che la fortuna sia nuovamente a nostro favore è sufficiente prendere un cucchiaio e, tenendolo nella mano sinistra, passare in tutti gli angoli della nostra casa, oppure in automobile o magari in ufficio, immaginando di raccogliere con esso tutte le energie negative accumulate. Al termine del rito il cucchiaio va gettato o sotterrato in un luogo qualsiasi.

☆ L’INCANTESIMO DEL SALE ☆

OCCORRENTE: sale marino grosso, una scatoletta d’argento.

Si dice che versare il sale porti sfortuna e per ovviare all’inconveniente, vige tutt’oggi l’usanza di buttarsene un pizzico dietro la spalla sinistra: questo perché da sempre è considerato un elemento con una forte carica purificatrice e protettrice. Può essere impiegato come talismano per evitare le situazioni di sfortuna, conservandolo in una scatoletta d’argento da portare sempre con sé.

Si può usare a pizzichi in casa sul davanzale delle finestre, oppure davanti alla porta come efficace strumento di protezione dell’ambiente.

☆ L’INCANTESIMO DELLA PAGLIA ☆

OCCORRENTE: un oggetto di paglia, uno di ferro, eventuale nastro verde o colla.

Un tempo nelle campagne era usanza costruire molte cose con la paglia, comprese bamboline che venivano poi appese in cucina quale simbolo di fecondità del suolo, e quindi di benessere materiale. Se desideriamo attirare la prosperità nella nostra casa, per prima cosa dobbiamo procurarci un oggetto di paglia (un cestino, un animaletto, una piccola ghirlanda…), insomma uno di quei tanti oggettini esposti nei mercatini, facilmente reperibili ovunque.

Oltre a ciò, serve anche un pezzetto di ferro: una vecchia chiave va benissimo, così come una piccola calamita. Questa è un’antica reminiscenza dell’uso del ferro di cavallo quale oggetto portafortuna.

In luna crescente, con la ferma intenzione di attrarre presso di noi prosperità, uniamo i due oggetti utilizzando un nastro verde o della colla, poi sistemiamoli nell’ingresso o in cucina.

Un’antica leggenda afferma che le Fate vivono nelle paglia… perciò, essa ha anche il potere di attirarle!

☆ L’INCANTESIMO DELLO ZUCCHERO ☆

OCCORRENTE: zucchero, un pezzetto di stoffa verde, gialla o dorata, un cordoncino dello stesso colore.

Lo zucchero è un talismano molto diffuso nel mondo dello spettacolo: in teatro, il giorno del debutto si usa spargere dello zucchero ai bordi del palcoscenico, perché la rappresentazione abbia successo. Usiamolo quindi se lavoriamo in questo campo, o se il nostro lavoro ci porta a stare a contatto con molte persone, come ad esempio nell’ambito dell’insegnamento.

Conservato vicino al nostro denaro in un sacchettino del colore consigliato, tiene lontana la povertà.

Info Post

loading...

20 commenti

  1. Ciao 🙂 trovo molto utile ciò che hai scritto, grazie 🙂 proverò a farne alcuni, spero che funzionino 🙂 comunque avrei bisogno di aiuto..ti lascio la mia email: manu_live_@hotmail.it
    Appena hai tempo contattami, please, te ne sarei immensamente grata :*

  2. l’incantesimo per conquistare un amore va fatto per forza con la luna crescente?e che succede se si ripete piu volte lo stesso incantesimo in giorni diversi? poi…la ragazza che amo è fidanzata..e lei è interessata a me ..solo che mi sono dichiarato troppo presto e non potevo pretendere che lei lasciasse subito il ragazzo e mi ha rifiutato ,dicendo che resto un amico..mah..lei continua a scrivermi e a mostrare interesse ,lo so che non dovrei desiderare la donna altrui,ma lei non si merita quello..e stiamo bene insieme ..secondo voi va bene l’incantesimo per conquistare un amore o ce ne vuole uno particolare?
    grazie =)

  3. Ciao io avrei bisogno di fortuna in ambito scolastico 🙁
    Quest’anno la scuola va malissimo una sfiga orrenda io studio e di colpo nn ricordo più le cose studiate se avete la soluzine ve ne sarei grat 🙂

  4. Salve…ho fatto l’incantesimo “per sedurre una persona” o meglio, lo sto facendo,sono al terzo giorno.
    Potete dirmi cosa può influenzare l’incantesimo? Cioè,mentre lo faccio,quali sono le cose da non fare per far sì che riesca correttamente? Se il foglio mentre sta bruciando si spegne posso riaccenderlo sempre con la candela? Grazie 🙂

  5. salve’ sono una donna di 59 anni sono nata 1221954 alle 6 del mattino sono stata sfortunata sia in amore che nella vita non sono mai stata innamorata è un sentimento che non ho mai provato””’ho conosciuto un uomo nato il 1011960 mi sono innamorata . inizialmente ha fatto di tutto a corteggiarmi ora invece si fa vedere ogni tanto…premetto che lui è sposato…dice che non la ama vorrrei sapere da lei se è sincero con me che sentimenti ha nei miei confronti …o mi nasconde qualcosa che non mi vuole dire””’io lo amo…attendo una risposta””’la ringrazio per il suo interessamento

  6. l’incantesimi nn funzionano per tutti perché il successo è causato dalla persona che gli realizza ad esempio:
    ci sono alcuni che ci credono davvero e alcuni che nn ci credono davvero
    mi chiamo Lusinda e discendo da una lunga generazione di strehe africane e credetemi formulando (lanciando) incantesimi a persone care o amate nn conviene mai perché se nn siete praticanti e sbagliate qualcosa credetemi sarebbe pericoloso x chi la fatto e a chi l’ha fatto.
    e per gli incantesimi ogni strega o wicca sa che ogni incantesimo e personale e varia per ogni persona equidi bisognerebbe crearli da se
    e se volette che l’incantesimo (fattura)funzioni dovete realmente crederci e crearveli da voi
    infondo gli incantesimi nn sono altro che preghiere alla grande dea

  7. Ciao..vorrei sapere da te che sicuramente sei più esperta..se conosci qualche vero incantesimo utile x avere un po di fortuna con il denaro dal momento in cui io e questo ultimo non abbiamo mai avuto un buon rapporto nonostante ii lavori sempre e faccio 1000 sacrifici…non voglio diventare ne ricca ne milionaria..solo avere un po di fortuna…tu conosci qualche rito vero che potrebbe aiutarmi?grz se mi aiuterai

  8. Vorrei tanto avere un fisico bello e forte……………come quello di una fata…….. c’è un incantesimo?
    Sol

  9. Salve a tutti volevo chiedere se davvero funzionano gli incantesimi… Ciò che mi interessa è come dimenticare un amore anzi vorrei proprio non amare piu… Mi potete contattare in privato angellove2008@hotmail.it aspetto vostre notizie

  10. Ogni incantesimo funziona, dovete solo prepararvi e capire bene quello che succederà …credetemi io sono a terra moralmente, però quando ho lanciato il mio incantesimo credetemi che mi sono preparata riguardo ogni aspetto. ….Incantesimi funziona veramente, io personalmente quando ho lanciato l’incantesimo ho sentito vibrazioni forti, brividi e rumori dentro casa ….non ho avuto paura perché sapevo che era la mia Bella Dea Venere….aspetto il ciclo di 30 giorni, però i risultati dopo qualche giorno li ho avuto e ancora lì ricevo.

  11. Premetto che questo rito non l’ho personalmente provato per cui, non posso garantirne l’efficacia.

    Ciò non toglie che l’abbia trovato carino e facile per chi ha bisogno di qualche aiuto.

    Ecco a voi come potete procedere:

    Cercate il punto più alto che avete in casa ( come una mensola o un pensile, se la vostra casa si sviluppa in un solo piano. Se invece si sviluppa in più piani o avete una mansarda, potete disporre il tutto nel piano più alto di casa vostra avendo cura di porre il vostro rito sempre in un punto alto) e mettete su di esso un piatto con tre candele di colore bianco. Sempre all’interno del piatto, ai piedi delle candele, dovrete cospargervi dello zucchero. Accendete una per una le candele. Come accendete la prima candela ripetete il vostro primo desiderio che riguarderà gli affari, accendete la seconda candela e ripetete il secondo desiderio che riguarderà l’amore, la terza candela invece riguarderà un desiderio impossibile da realizzare. Naturalmente dovrete chiedere il desiderio in un modo simile ” Arcangeli S. Michele, S. Raffaele e San Gabriele concedetemi la grazia di trovare un lavoro stabile ” lo stesso direte per il secondo e per il terzo desiderio. Lascerete ardere le candele fino a che non si consumeranno del tutto. C’è chi usa le candeline tonde e piccole che trovate ovunque, altrimenti , vanno benissimo anche quelle lunghe la forma non ha importanza.

    Il terzo giorno dalla richiesta dei vostri desideri, dovrete pubblicare questo rito online (blog, forum, siti, pagine facebook, inviarlo via mail ad un amico…. in poche parole dovrete divulgarlo).

    Il quarto giorno, dovreste ricevere i primi segnali di realizzazione. Alcuni dicono che la riuscita viene svelata da un sogno.

    Ribadisco che non avendolo mai provato non posso darvi testimonianza diretta. Quando pubblicherete il rito dovrete scrivere solo la procedura e eventualmente, il quarto giorno, se vi è stata concessa anche una sola parte di grazia, dovrete pubblicare i ringraziamenti ai 3 Arcangeli.

    Vi ricordo che ognuno di questi tre arcangeli ha un suo ruolo ben preciso ovvero:

    San Raffaele viene designato così ” Dio ha curato” quindi lui si occuperà di tutti i problemi che riguardano amore, salute…. diciamo i rapporti umani da sanare.
    San Gabriele invece così viene definito “Forza di Dio” e quindi gli viene attribuita la parte degli affari e del denaro.
    San Miche, invece, è il guardiano e viene definito ” Chi come Dio?” . In pratica a lui dovrebbe essere rivolta la richiesta del desiderio impossibile. Inoltre, può essere il motivo per il quale tale rito va posizionato nel punto più in alto della vostra casa. Infatti l’immagine di San Michele Arcangelo o la statua, viene situata nei campanili delle Chiese (quindi nel punto più in alto) proprio per la sua funzione di guardiano.

  12. Ciao, una domanda: se volessi richiamare l’attenzione di un uomo già impegnato, quale incantesimo sarebbe adatto?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per usufruire delle complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione.
PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Giardino delle Fate utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso l'apposito pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi